Archive for the ‘pensioni’ Category

gollum_rotk_3.jpg

Insomma, c’è o non c’è sto tesoretto? TPS! Ti facevo una persona seria, non un quaquaraquà come i tui colleghi.
Ci avete fatto a brandelli le ghiandole per dei mesi su come si doveva redistribuire questo extra-gettito e pareva che fosse la panacea di tutti i mali del paese. Ovviamente avete scelto di darlo ai bisognosi per dare il contentino alla sinistra della coalizione come se il paese avesse bisogno di elemosina invece di destinarlo alla riduzione del debito pubblico che alla fine è ciò che si mangia le nostre tasse.

Adesso, quando ormai sti sta sbaraccando, quindi non dovete più parare la poltrona… cucù il tesoretto pare non ci sia più. O per lo meno non è sicuro che alla fine ci sia veramente.

Ma se fino a un mese fa ti agitavi perchè sto tesoretto te lo volevano scippare e dare ai comunisti!

E i sindacati? Invece di saltare in piazza con torce e forconi al grido di “ci avete preso per il culo” stanno a pontificare sul fatto che comunque quei soldi li vogliono e bla e bla. Non uno che abbia fatto notare che qualche miliardo di euro o c’è o non c’è e che se non c’é allora non siete capaci a fare i conti ed è meglio che cambiate mestiere.

E adesso l’altro psicopatico ritorna alla carica dalla scrivania di Bruno Vespa per togliere l’ICI e ripristinare lo scalone (che vuol dire in soldoni “Ti fotto la moglie ma il preservativo lo pago io”) .

Non se ne può più.

Non c’é un paese nel mondo con Zapatero al governo, clima mite e paesaggio Giamaicano, religione luterana e tolleranza Olandese, che avrei da investire un tesoretto in un biglietto aereo di sola andata…

Annunci

Come mille visitatori, come mille grazie, come mille e una notte, come i mille di Garibaldi, come Mille e non più mille, come se potessi avere mille lire al mese, come le mille bolle blu, come mille papaveri rossi, come mille giorni di te e di me, come la mille miglia, come un 8xmille con soglia di sbarramento e premio di maggioranza, come un 5xmille che fa gola alle tasche ingorde dei nostri politici, come i Mille splendidi soli di Kaled Hosseini…

E’ vero, in un mezzo come internet che permette la visibilità a milioni di persone mille contatti sono un’inezia, ma se si pensa che altrimenti il tuo pensiero (giusto o storto che sia, per carità) sarebbe rimasto confinato nella cerchia dei tuoi conoscenti (con quanti parliamo di politica, di religione, di giustizia? 10, 20?), per un neofita della blogosfera il sapere che 1000 persone hanno perso tempo per leggere qualcosa di tuo è comunque emozionante.

E allora lasciate che mi auguri “Mille di questi giorni”.

O Froci col culo degli altri! Ma io sono educato e queste cose non le dico.
In compenso ho riportato, direttamente dal sito di Beppe Grillo, un countdown puntato sulla data in cui i nostri dipendenti parlamentari si saranno meritati la pensione per il loro servizio allo Stato.

Questo giusto per ricordarmi e ricordare da che pulpito arrivano i moniti a metter mano alle pensioni, alla mia pensione! Per questa manica di artisti del bidone che dissanguano con una sfrontatezza le casse dello Stato, io devo andare in pensione a 65 anni con 40 anni di lavoro (non sono dati esatti, ma tanto poco cambia) senza la certezza che mi venga dato tutto quello che mi spetta, intanto devo farmi la previdenza integrativa per ingrassare i vari banchieri e assicuratori (Dio vi strafulmini, manica di cravattari) senza garanzia alcuna di rivedere il malloppo, Vi stanno sfilando il TFR da sotto il culo con il beneplacito dei sindacalisti che ci hanno messo le mani anche loro

E STI PEZZI DI GUANO DOPO DUE ANNI DI LEGISLATURA SI CUCCANO UN VITALIZIO EQUIPARATO ALLA PENSIONE DI UN GIUDICE DELLA CASSAZIONE!

Per tacere dei vari benefits che mantengono alla fine del mandato.

Io onestamente ho paura: siamo seduti su una polveriera e fortunatamente le polveri sono tenute ben umide dal bombardamento massmediatico rincoglionente che ci assale ogni giorno, ma quanto durerà.

10,100,1000 Hotel Raphael.





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: