IL TERREMOTO SCIENTIFICO parte seconda

Dove il buon Giuliani spiega a Claudio Messora del blog Byoblu.com come il suo sistema sia studiato anche da altri paesi e come riceva incoraggiamenti da TUTTI TRANNE CHE DAGLI ACCADEMICI NOSTRANI i quali, probabilmente, temono di veder venire meno il loro prestigio e di veder sminuito il loro ruolo all’interno della macchina del disastro naturale.

Sig. Boschi, non so se lei vende sismografi, ma anche se fosse non servono a nulla se mi devono solo dire “ehi! C’è stato un terremoto alle ore x del grado y”. Forse le ruga perchè nell’85, grazie a una sua “previsione” basata su suoi dati statistici l’allora ministro per la protezione civile  Zamberletti si beccò una denuncia per procurato allarme per aver fatto evacuare 100.000 persone alla Garfagnana per un sisma mai verificatosi. Ora quell’episodio è archiviato come “una prova” e più nessuno vuole sapere di previsioni e premonizioni, ma l’On. Zamberletti occupa ancora oggi un posto di rilievo nella filera della calamità naturale. D’altra parte 20 anni fa le previsioni si basavano su una sequenza di scosse simili a una precedente che era stata seguita da un sisma. Quindi si poteva dare l’allarme. Oggi, dopo 20 ANNI DI RICERCA e in presenza di un indicatore in più (‘sto benedetto RADON) non si possono fare.

Mah.

Ho sempre più la sensazione che non ci sia NESSUNA intenzione di prevenire un terremoto e di limitarne i danni, altrimenti come facciamo a tenere alto il PIL? Come facciamo a distribuire regalìe e prebende sotto forma di consulenze e appalti per la ricostruzione? E come farebbe il buon Bertolaso a mantenere questa posizione privilegiata di deus ex machina e raccogliere fondi per la SUA protezione civile (la stessa che la notte del terremoto, prima che accadesse l’evento sismico fatale, mandava incaricati in giro per le strade a far rientrare in casa la gente che dormiva in macchina – a questo proposito leggetevi e ascoltale l’intervista sempre del buon Messora a una cittadina del luogo)?
Mi ricorda un po’ quanto accadde con la teoria antitumorale del Dott. Di Bella: di fronte alla novità che avrebbe stravolto una buona parte dell’impianto esistente della cura del cancro si preferì affossare il tutto in una maniera goffa e senza vergogna senza nemmeno prendersi la briga di VERIFICARE L’ATTENDIBILITA’ DELLA NUOVA TEORIA. Ma anche in quel caso ci sarebbero stati troppi “baroni” che avrebbero visto sminuita la loro condizione di luminare emerito e molti “businessman” del chemioterapico avrebbero visto ridursi le loro stock option.

La sostanza è sempre una: per questa gente siamo carne da cannone. Pecoroni sacrificabili sull’altare del profitto e della gloria (la loro, sia chiaro).


L’informazione assassina
di byoblu | del pubblicato il 17/04/2009

Tieniti aggiornato su : http://www.byoblu.com


Appello alle mafie: finanziate Giuliani!
di byoblu | del pubblicato il 19/04/2009

Tieniti aggiornato su : http://www.byoblu.com

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: